E' utile rivolgersi ad uno Psicologo quando c'è un malessere psicologico o esistenziale che la persona non riesce ad affrontare e superare da solo o con l'aiuto di familiari e/o amici.

Il malessere o il disagio possono manifestarsi attraverso dei segnali quali: ansia, panico, depressione, paure, idee ricorrenti che disturbano la persona, comportamenti incongrui, agitazione, manie, fobie, sintomi psicosomatici (cefalee, gastriti, coliti,ecc.), rifiuto scolastico, problematiche sessuali.

I segnali di malessere possono essere anche meno evidenti, ma comunque invalidanti o limitanti la vita personale e di relazione dell'individuo e manifestarsi sotto forma di riduzione dell'autostima e della fiducia in sé.

Si può richiedere aiuto ad uno Psicologo o ad uno Psicoterapeuta anche in momenti critici della propria vita, come ad esempio un licenziamento, un lutto, una separazione: tali eventi possono provocare nella persona uno stato di disagio e di sofferenza che coinvolgono la sfera relazionale e lavorativa determinando una grande sofferenza.